Correre a Melendugno: Niceta Run

  • Distanza: 6 km circa
  • Difficoltà: facile
  • Orario ideale: tardo pomeriggio, mattina

Il punto di partenza di questo percorso che si annida tra strade di campagna è l’Abbazia di San Niceta, raggiungibile dalla SP145 Melendugno-San Foca svoltando a sinistra al primo semaforo che incontrerete andando verso San Foca.

Superata l’abbazia e cominciato il vostro allenamento, girate subito a destra dopo i primi 100 metri e percorrete per 1,5 km la strada fino ad arrivare ad un punto dove s’incrociano quattro direzioni.

Prendete quella più a destra e seguitela. Dopo aver passato il primo parco fotovoltaico, alla vostra destra, rimanete sul percorso e, alla vostra sinistra, troverete il Pajarone, una costruzione rurale che si distingue dalle altre presenti nel territorio per grandezza e larghezza: rispetto alle altre pajare è sintomatico di una tecnica di costruzione più avanzata.

Voglio scoprire le peculiarità delle pajare nell’itinerario costruzioni tradizionali

Superato il Pajarone proseguite sulla strada fino ad un bivio dove girerete a destra. Continuate per 1,5 km fino a ritrovarvi vicino l’abbazia di San Niceta, il punto di partenza. All’incrocio situato 100 metri dopo l’abbazia svoltate a sinistra e percorrete il sentiero per 1,5 km circa, fino ad arrivare alla Casina di Bosco Monaco, una masseria circondata dall’omonimo fitto bosco.

L’abbazia di San Niceta e i luoghi della religione: percorri l’itinerario pellegrinaggi

Ora potrete inoltrarvi finché avete benzina nelle gambe. Per concludere il percorso e tornare al punto di partenza dell’abbazia di San Niceta basterà fare dietrofront.


Rispondi