Melendugno : 4 sagre da visitare

Cibo, musica e tradizioni dove convivono sacro e profano, superstizioni e riti cristiani. L’estate nel Salento è caratterizzata dalle numerose sagre che animano ogni angolo, ogni borgo e ogni marina.

  1. Sagra dellu Purpu

L’appuntamento fisso dell’estate melendugnese. Un richiamo per i turisti, un must per i salentini. La sagra dellu purpu, organizzata presso il Campo Sportivo di Melendugno, mixa al meglio la buona musica locale con i sapori di questo prelibato prodotto del mare, servito lesso, fritto, “a pignata”, con le trofie o accompagnato da un letto di patate. Birra, vino alla spina ed esposizioni di prodotti tipici renderanno l’esperienza divertente.

Dove: Campo Sportivo, Melendugno

Quando: 2-3-4-5 agosto

  1. Borgo in Festa

Musica, tradizioni e antichi mestieri al fine di recuperare l’autenticità del Salento di una volta. Chi vorrà imparare i trucchi dell’artigianato e della cucina locale potrà partecipare ad una serie di workshop, organizzati nel tardo pomeriggio, che spazieranno dalla pietra leccese alla pasta fatta in casa. Nella serata, poi, spazio alla musica popolare e all’esibizione di artisti all’opera su sculture in divenire e mostre interattive.

Dove: Centro Storico, Borgagne

Quando: 3-4 giugno

  1. Sagra delle Quattro Stagioni

Tre serate di festa per celebrare i sapori di estate, autunno, inverno e primavera. Dall’anguria tipicamente estiva al brodino invernale il passo è breve, giusto i pochi metri da percorrere tra uno stand e l’altro. A guidare questa festa del gusto sono, manco a dirlo, il pesce e i prodotti dell’agricoltura locale, fiori all’occhiello del Salento serviti in tante modalità che soddisferanno anche i palati più complicati. La sagra non sarà soltanto cibo. Sul palco allestito si esibiranno numerosi artisti, locali e non, e le note aiuteranno la digestione. Da non perdere.

Dove: Area Mercatale, Torre dell’Orso

Quando: 9-10-11 agosto

  1. Sagra dell’Ulivo

Organizzata dalla Cooperativa Rinascita Agricola, ha l’obiettivo di valorizzare quello che è il principale prodotto dell’agricoltura melendugnese: l’olio d’oliva, ingrediente vitale per tantissime specialità salentine e non. Oltre alle degustazioni dell’olio, accompagnato da bruschette, formaggi e melanzane, sarà possibile effettuare una visita guidata del frantoio, in modo da ammirare apprendere la storia e le tecniche di molitura. Chicca finale, l’esposizione delle ceramiche.

Dove: Frantoio di via Einaudi, Melendugno

Quando: 16-17-18 agosto


Rispondi